Mese: ottobre 2017

Tommaso Serra, Giulio Azzarello: Bitumen. Le catacombe di Palermo

Arti visive / Fotografia

Sepolcri, cimiteri, catacombe, suscitano timore e mistero poichè rappresentano nell’immaginario comune il crinale che separa il mondo dei viventi da quello dei morti. C’è un luogo a Palermo dove la morte mostra un volto più prosaico che scabroso, in cui le mummie dei defunti, invece di essere sepolte e nascoste alla vista nel chiuso di un sarcofago, sono esibite in posizione eretta, vigile, attenta, e con le loro perenni smorfie ossute sembrano essere tanto vive […]

Le immagini in Mandami tanta vita di Paolo Di Paolo

Cultura visuale

In Mandami tanta vita il confronto tra immagine e parola delinea una stimolante interazione tra narrazione e visualità che dà vita ad una scrittura costantemente percorsa dalla tentazione di farsi immagine. L’autore ha incorporato nel tessuto narrativo immagini che da un lato diventano la rappresentazione degli stati d’animo e del rapporto con il mondo dei protagonisti, ma dall’altro, richiamando consuetudini visive cadute nell’obsolescenza, immettono il lettore nella temperie culturale degli anni Venti.

Pietro Guadagnino, un pittore emigrante della seconda metà del XVIII secolo

Arti visive

Il canicattinese Pietro Guadagnino, vissuto nella seconda metà del XVIII secolo, fu con ogni probabilità fratello di Francesco e Gaetano Guadagnino. Distinguere lo stile di Pietro da quello del fratello Francesco non è affatto arduo, anche se tanto nell’opera dell’uno quanto in quella dell’altro si colgono gli echi di quel sofisticato filone della pittura classicista e accademica palermitana, che faceva capo a Vito D’Anna, aggiornato sui raggiungimenti stilistici delle più eminenti figure della scuola romana […]